fbpx
Notizie

Fiumicino dice addio a Grazia Di Veroli, la vice presidente dell’ass. nazionale ex deportati

Il sindaco Esterino Montino: “Una vita, la sua, dedicata allo studio di ciò che è stata la tragedia della Shoah”

Fiumicino dice addio a Grazia Di Veroli, la vice presidente dell’ass. nazionale ex deportati –

“Oggi, purtroppo è arrivata un’altra brutta notizia. Ci ha lasciati Grazia Di Veroli, vice presidente dell’Associazione Nazionale Ex Deportati”.

Lo dichiara il sindaco Esterino Montino.

Fiumicino dice addio a Grazia Di Veroli, la vice presidente dell'ass. nazionale ex deportati
Fiumicino dice addio a Grazia Di Veroli, la vice presidente dell’ass. nazionale ex deportati

“Una vita, la sua, dedicata allo studio di ciò che è stata la tragedia della Shoah – ricorda il sindaco -. Autrice di diversi testi, ha coltivato la memoria di quello che è stato un dramma per l’umanità e, per lei, anche la storia della sua famiglia”.

“Fiumicino ha conosciuto bene la sua dedizione e il suo impegno – prosegue Montino -. Soprattutto l’hanno conosciuto i nostri ragazzi e le nostre ragazze che l’hanno incontrata durante i progetti memoria e che Grazia ha tenuto per mano nel viaggio attraverso la storia”.

“Grazia credeva molto nel valore della memoria e della conoscenza da trasmettere ai più giovani per sviluppare la consapevolezza di ciò che è stato e l’impegno a che non si ripeta – continua il sindaco -. Una passione di cui abbiamo fatto tesoro, che ci mancherà molto e che siamo tenuti a tramandare”.

“Alla famiglia di Grazia e a tutti coloro che l’hanno amata – conclude Montino – vanno il mio sincero abbraccio e le condoglianze di tutta l’amministrazione comunale”.

“Da oggi dovremo impegnarci ancora di più di prima nel nostro lavoro con i ragazzi e le ragazze – aggiunge l’assessore alla Scuola Paolo Calicchio -, anche per rendere omaggio alla sua memoria”.

“La collaborazione tra la nostra amministrazione, Grazia Di Veroli, e tutta l’ANED ha permesso agli studenti delle scuole di Fiumicino di comprendere l’importanza della memoria, di visitare e vedere con i propri occhi i luoghi in cui l’uomo si è macchiato del crimine orribile dell’Olocausto e di conoscere personalmente testimoni di quel dramma”, conclude Calicchio.

“Grazia ha lavorato con noi ogni anno, in questo senso.

L’ultima sua volta a Fiumicino è stata a marzo scorso, quando ha accompagnato le sorelle Andra e Tatiana Bucci ad incontrare i ragazzi delle nostre scuole.

Ma aveva già la mente proiettata al prossimo anno. Purtroppo, non sarà con noi”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Morricone, Sassoli: "Artista sublime, maestro di emozioni"

Notizie

Rientri dal Bangladesh, D'Amato: "Oggi 12 nuovi casi di Covid-19 a Roma"

Notizie

Fiumicino: 200 multe, tre stabilimenti chiusi e 40 attività controllate

Notizie

Morricone, Tedesco: "Civitavecchia rilancerà la sua Cittadella della Musica"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.