fbpx
 
Cittàpolitica

Consorzio Cerenova, Orsomando-De Angelis: ”Per noi un bluff ed una sicura stangata”

I consiglieri di Cerveteri: “Invitiamo i cittadini, il Comune e l’Amministrazione tutta a prendere pubbliche distanze da tale situazione”

Consorzio Cerenova, Orsomando-De Angelis: ”Per noi un bluff ed una sicura stangata” – riceviamo e pubblichiamo

E’ di queste ore la notizia e l’apparizione sui social di un fantomatico “CONSORZIO CERENOVA”.

Diciamo fantomatico e misterioso perché forse sarebbe stato opportuno, visto che si vanno a toccare i soldi e le tasche degli utenti di far sapere ai cittadini CHI ha costituito questo “Consorzio Cerenova” come sarebbe stato sicuramente “trasparente e corretto” che CHI ha scritto questo pseudo comunicato avesse fornito le proprie generalità (visto che vi identificate come “noi genitori” e vi firmate “parla con noi”) richiedendo, tra l’altro, alcuni dati anagrafici sensibili nascondendosi soltanto dietro un email di contatto senza alcun riferimento fisico e telefonico e questo già la dice lunga sulla “bontà” di questa operazione alquanto sibillina.

Sempre nel comunicato si parla di una, secondo noi folle, idea di “consorzio obbligatorio” dove l’adesione dovrà essere parte integrante di future compravendite delle proprietà per assicurare una sorta di continuità ( quindi un ulteriore ostacolo alla vendita visto il mercato immobiliare attuale) e che sposando la soluzione proposta dalla Multiservizi per il servizio irriguo nei giardini privati possa puntare ad integrare le attività comunali di gestione del verde pubblico (si ricorda che i cittadini già pagano fior di tasse per avere una scarsa gestione del verde), ed in prospettiva all’istituzione di un servizio di vigilanza attiva.

Tutto questo quando in altri comuni si stanno sciogliendo tante società consortili e consorzi che non solo sono risultati ingestibili ma anche fonte di ulteriori problematiche economiche con costi in aumento ogni anno. Il paradosso è che i Cittadini dovrebbero sapere che, ad esempio, per il sistema “irriguo” il Consorzio (dei cittadini), costituitosi ad hoc, dovrebbe “accollarsi” e prendersi in carico tutto il sistema di tubazioni oramai in gran parte vetuste (usurate, vecchie) e di conseguenza i costi delle conseguenti manutenzioni e quant’altro.

Andiamo ai costi previsti nel comunicato per tutta la “misteriosa operazione” che sono sicuramente sottostimati: si parla di un costo di circa un caffè al giorno (stessa frase detta dal rappresentate della Multiservizi durante una recente assemblea pubblica) il che vorrebbe dire un ulteriore spesa per gli utenti oscillante tra i 330,00 – 360,00 euro all’anno (visione assai ultra ottimistica con un domani nebuloso e incerto) di contro Noi, facendo i “conti della serva” abbiamo stimato un costo annuo che potrebbe oscillare da circa 400,00 a 600,00 euro annui a utenza e,di questi tempi, non è certo poco….tra l’altro con un Consorzio che potrebbe diventare obbligatorio al cui interno dovrebbe esserci anche il Comune di Cerveteri e per il quale sono previste figure di responsabilità e gestionali (altri costi) che vengono decise dall’assemblea.

Poi si parla che sono stati pianificati una serie di incontri con i responsabili del Comune (quindi il Comune già vi conosce fisicamente e voi conoscete loro oppure no?).

E’ piuttosto chiaro che qui si stanno probabilmente prendendo in giro i cittadini giocando sull’equivoco e sulla “non conoscenza” come è altrettanto chiaro che senza “presentarsi” o dare riferimenti precisi si chiedono informazioni che potrebbero essere utilizzate anche per altri scopi. Ad oggi, questo “CONSORZIO CERENOVA” potrebbe essere paragonato ad un certo, oramai famoso quanto inesistente “Mark Caltagirone”.

In attesa di chiarezza invitiamo TUTTI i cittadini di Cerenova a prestare la massima attenzione nel fornire i propri dati personali se non si conosce e si ha contezza di chi si celi dietro un email di un fantomatico Consorzio come invitiamo il Comune e l’Amministrazione tutta a prendere pubbliche distanze da tale situazione e da questo pseudo Consorzio.

La nota dei consiglieri Aldo De Angelis Salvatore Orsomando

Post correlati
CittàCronaca

Ladispoli, scontro auto moto in via Palo Laziale. Centauro finisce in ospedale

CittàNotizie

Ballottaggio a Cerveteri: i dati sull'affluenza

CittàCronacaNotizie

Doppio incidente a Santa Marinella: 2 auto finiscono fuori strada

CittàSport

Ladispoli, Nicole Cicillini vince il Gran Prix di Perugia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.