fbpx
AttualitàCittà

Cerveteri, Dimensione danza 2000 illumina il parco della Legnara

192 Condivisioni

Portato in scena uno spettacolo ispirato agli avvenimenti degli ultimi mesi

Cerveteri, Dimensione danza 2000 illumina il parco della Legnara –

Uno spettacolo ispirato agli ultimi mesi. E’ quello portato in scena da Dimensione Danza 2000, la scuola etrusca, realtà storica della città di Cerveteri.

Cerveteri, Dimensione danza 2000 illumina il parco della Legnara
Cerveteri, Dimensione danza 2000 illumina il parco della Legnara

Lo spettacolo è stato inserito nel programma dell’estate caerite con il patrocinio del comune di Cerveteri.

Con la partecipazione di un numero, considerati i tempi, eccezionale di danzatori e danzatrici, la Direttrice artistica Alessandra Ceripa, coadiuvata dalle insegnanti Arianna Galassi, Silvia Mantovani e Giulia Capoccia, ha presentato coreografie che vogliono raccontare la passione per l’arte della danza , che non si è fermata di fronte alla tragedia che ha colpito il nostro Paese, ma proprio nella sofferenza della privazione , ha trovato motivazione per renderla sempre più fondamentale nella la vita di tante aspiranti danzatrici e danzatori.

“Preparare uno spettacolo con poco più di un mese con tanti gruppi non è stato facile, ma la soddisfazione è grandissima”.

Cerveteri, Dimensione danza 2000 illumina il parco della Legnara
Cerveteri, Dimensione danza 2000 illumina il parco della Legnara

“Distanti ma uniti vuole raccontare una tragedia che arriva improvvisamente, che sgomenta, ma che si combatte con le passioni che abbiamo, che professiamo”.

“Nel nostro caso, la danza . Oggi piu’ che mai le parole del grande Rudolf Nureyev sono attuali e danno una spinta e un aiuto alla vita”.

La danza è tutta la mia vita. Esiste in me una predestinazione, uno spirito che non tutti hanno”.

Devo portare fino in fondo questo destino: intrapresa questa via non si può più tornare indietro. È la mia condanna, forse, ma anche la mia felicità.

Se mi chiedessero quando smetterò di danzare, risponderei quando finirò di vivere.

“E’ stato uno spettacolo con una atmosfera di emozione particolare“ – conclude la Direttrice artistica “un ritorno alla vita , alla passione , all’amore per la danza. Nel contempo, in questo anno nel quale non e’ stato programmato, per ovvi motivo, la rassegna Aspettando l’estate in ricordo di Valentina Angelucci , abbiamo recepito il messaggio dell’Assessore Federica Battafarano di dedicare lo spettacolo anche al ricordo di Valentina”.

“Mi dispiace molto, per le tante persone che non hanno potuto assistere allo spettacolo per i motivi di sicurezza imposti dall’emergenza Covid 19”.

192 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Cittàpolitica

Coronavirus, Severini: "Bene Cangemi che ha raccolto l'appello del territorio"

Cittàpolitica

Montino: “Ponte Scafa, svincolo sulla Roma-Fiumicino e Ciclovia Tirrenica, le novità"

CittàNotizie

Coronavirus: Francia in lockdown da venerdì, stretta in Germania

Attualità

"Ladispoli, solidarietà a ricoverati, famiglie e lavoratori del San Luigi Gonzaga"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.