fbpx
Notizie

Anguillara, la Scat congela i licenziamenti

La cooperativa che si occupa dell’asilo nido comunale aveva inviato quattro lettere di trasferimento a quattro dipendenti. In caso di rinuncia al trasferimento gli operatori sarebbero stati licenziati

Anguillara, la Scat congela i licenziamenti –

Il trasferimento ad Atina (Frosinone) delle quattro lavoratrici Scat per il momento resta nel cassetto.

AD annunciarlo è stato il sindaco di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo.

Anguillara, la Scat congela i licenziamenti
Anguillara, la Scat congela i licenziamenti

La cooperativa che si occupa del nido comunale il Ranocchio aveva infatti inviato a quattro delle sue lavoratrici una lettera di trasferimento.

Qualora si fossero opposte sarebbe scattato in automatico il licenziamento.

Il tutto a causa “della drastica riduzione del numero di bambini iscritti al nido comunale il Ranocchio per l’anno scolastico 2019-20 che ha inizio oggi 2 settembre 2019”.

“Appena venutane a conoscenza, l’amministrazione comunale ha provveduto a verificare nel dettaglio il perimetro di azione in merito alla vicenda, inviando il 27.08.2019 formale diffida a procedere con questa azione a fronte di quanto stabilito dal Codice degli Appalti al comma 11, art. 106 e rendendosi disponibile ad un incontro fissato per venerdì 30 agosto 2019”.

“Il Consorzio Valcomino ha riscontrato la comunicazione accettando di procedere al congelamento del provvedimento di trasferimento o licenziamento, condizione posta dall’amministrazione per avallare lo spostamento dell’incontro al 5 settembre 2019 richiesto dal Presidente del Consorzio stesso”.

“Situazioni di questo genere richiedono la massima cooperazione da parte di tutti e non certo attacchi biechi e di basso livello sui social network per cercare consenso fra i cittadini” – dichiara il Consigliere delegato Massimiliano De Rosa – senza conoscere la grande mole di lavoro da me svolta con grandissima attenzione in questi 3 anni a tutela del servizio di nido comunale nella sua interezza, che in molti possono testimoniare.

Ma soprattutto generando con articolucci e falsi comunicatini un aumento del livello di tensione nei rapporti che non giova alla soluzione del contenzioso.

Qualcuno ha perso l’occasione per dimostrare con i fatti la voglia di collaborazione in seno al consiglio comunale più volte sbandierata in quella sede ad esempio sul tema scuole, avallando di fatto la nostra idea di non farli neanche avvicinare all’argomento.”

“La prossima fase di mediazione sembra partire col piede giusto poiché con grande senso di responsabilità il contraente ha responsabilmente fermato la partita come da noi richiesto e si è aperto al confronto su una questione di cui l’amministrazione è venuta a conoscenza solamente il 22 agosto 2019. – dichiara il Sindaco Sabrina Anselmo – Ci auguriamo lo sia anche l’esito finale”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotizie

Zotta: “Lavoriamo senza sosta per l’inizio dell’anno scolastico”

CittàNotizie

Ladispoli, il cinghiale rovista tra i rifiuti

Notizie

Coronavirus, 276 nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore

Notizie

Coronavirus, 901 casi positivi totali nel Lazio

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.