fbpx
CittàCronacaNotizie

Truffa: Chiedeva somme di denaro raggirando esercenti

Il truffatore è stato accompagnato dai Carabinieri nel carcere Regina Coeli.

Truffa: Chiedeva somme di denaro raggirando esercenti –

Contattava telefonicamente le sue vittime, prediligendo i piccoli esercenti commerciali, riuscendo a convincerli di essere un loro conoscente.

Carpita la loro fiducia, chiedeva la cortesia di anticipare per suo conto delle somme di denaro – generalmente 200 euro – da consegnare ad un fantomatico corriere espresso che di lì a poco sarebbe passato a ritirarle.

Avuta la disponibilità dal “conoscente”, l’uomo – un pregiudicato romano di 56 anni, sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel comune di Anzio – sotto gli abiti di un finto corriere, si presentava per ritirare il denaro.

Truffa: Chiedeva somme di denaro raggirando esercenti
Truffa: Chiedeva somme di denaro raggirando esercenti

A scoprire la truffa sono stati i Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste che, ricevute alcune denunce da parte di commercianti raggirati con lo stesso modus operandi, hanno avviato un’attività d’indagine.

Grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza e ai riscontri ottenuti dai tabulati telefonici delle vittime, i Carabinieri sono riusciti a stringere il cerchio nei confronti del 56enne, sul conto del quale hanno richiesto e ottenuto l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del G.I.P. del Tribunale di Roma.

Sono stati documentati almeno 3 episodi in cui l’uomo, contravvenendo all’obbligo di dimora nel comune di Anzio, è venuto a Roma per concludere i suoi “affari”, ma non è escluso che la stessa persona abbia potuto mettere a segno altri colpi dello stesso genere, motivo per cui sono tuttora in corso ulteriori accertamenti.

Dopo la notifica del provvedimento, il truffatore è stato accompagnato dai Carabinieri nel carcere Regina Coeli.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Emozione alle stelle nell’IC ladispoli1 grazie all'astronauta Luca Parmitano

CittàNotizie

Un fine settimana ricco di appuntamenti a Cerveteri

Notizie

Piatti di pasta di colore blu a scuola, l'assessore Cordeschi: "Faremo luce sulla vicenda"

CittàNotizie

Manziana, caso di scabbia alle elementari, ma nessun allarme

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?