fbpx
CittàNotiziepolitica

Cerveteri, Zito: ”Gli esposti e le interrogazioni di alcuni consiglieri hanno frenato i lavori del Lungomare”

68 Condivisioni

Intervista a tutto campo al vicesindaco e assessore alle opere pubbliche e bilancio della città etrusca

Cerveteri, Zito: ”Gli esposti e le interrogazioni di alcuni consiglieri hanno frenato i lavori del Lungomare”

di Riccardo Dionisi

Un’intervista a tutto campo. Abbiamo rivolto alcune domande a Giuseppe Zito, Vicesindaco di Cerveteri e Assessore ad Opere Pubbliche e Bilancio. Domande su tematiche di stretta attualità e su opere di fondamentale importanza per la città: il lungomare, l’asilo nido comunale, la situazione cimiteri, le opere pubbliche in generale.

Oltre ad una veloce chiacchierata sulla politica nazionale e sulle recentissime Primarie del Partito Democratico che hanno visto trionfare il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Vicesindaco, questione Lungomare dei Navigatori Etruschi. Novità? A che punto è l’iter regionale che porterà all’avvio dei cantieri?

Le ripetute interrogazioni, esposti e azioni di alcuni consiglieri comunali di opposizione hanno mirato chiaramente a intimidire i funzionari della Regione Lazio che in questi messi hanno richiesto diverse integrazioni documentali al Comune. Dopo l’ultima interrogazione in Consiglio Regionale, i tecnici della Regione che stavano per trasmetterci la comunicazione definitiva di avvenuto finanziamento, hanno deciso di consultare il proprio servizio legale. Appena sciolto questo nodo potremo avviare le procedure di gara.

Brevemente, un piccolo riassunto sulle opere pubbliche? Quando vedrà la luce la rotonda al posto del semaforo all’ingresso della città?

In questi mesi, segnati dalla gestione delle emergenze, sono usciti diversi bandi della Regione Lazio che ci hanno impegnati nella fase progettuale. In primis la Ciclovia Tirrenica che collegherà Cerenova con Ladispoli passando per la palude di Torre Flavia. Le opere di messa in sicurezza della Via di Ceri, sulla quale, tra il ponte sul Fosso della Mola e il consolidamento del costone tufaceo spenderemo nel 2019 circa 1 milione di euro. La realizzazione del parco Archeologico che prevederà l’esproprio delle aree del Manganello per connettere il centro storico e la Necropoli e realizzare un’area pubblica viva e ricca di servizi per cittadini e turisti.

Petizione per un ospedale tra Cerveteri e Ladispoli, Zito: ''Non la firmo''
Petizione per un ospedale tra Cerveteri e Ladispoli, Zito: ”Non la firmo”

Il nuovo Dirigente dell’Area Tecnica sta apportando una serie di importanti innovazioni nella gestione delle opere pubbliche e delle manutenzioni.

Tra queste anche la scelta di impostare diversamente la gara sulla rotatoria allo svincolo tra Via Chirieletti e Via Settevene Palo per incentrare la competizione sulla qualità e non sui costi. Un’opera che vogliamo comunque avviare entro il 2019. Sempre nel 2019 contiamo di realizzare altri interventi già progettati e finanziati come gli 867.000€ destinati alla manutenzione straordinaria di alcune strade (Viale Manzoni, Via Iaffei, Via D’Annunzio, Via P. Alfani, Piazza Caputo e Piazza Fagnani), 156.000€ destinati alla manutenzione straordinaria delle scuole e alla sistemazione delle aree esterne delle scuole dell’infanzia (Montessori e Tyrsenia), l’acquisizione di 150.000 Euro di attrezzature ludiche da posizionare dentro Parco Borsellino e il Parco Ex Caerelandia. Poi molto ancora, dal proseguimento delle piste ciclabili di Cerenova alla realizzazione dei marciapiedi a Valcanneto.

Nel 2019, infine, intendiamo avviare un grande processo di efficientamento della pubblica illuminazione con la sostituzione di tutti i corpi illuminanti. Al momento stiamo anche testando tecnologie alternative al tradizionale LED.

Altra opera, interamente seguita da lei, il primo asilo nido comunale di Cerveteri. Lo stato dei cantieri, a occhio, è più che rassicurante. Materialmente, le famiglie quando potranno procedere alle iscrizioni dei propri figli? Può fornirci altri dettagli sull’opera?

La struttura è quasi terminata e nei prossimi giorni i lavori si concentreranno sulle aree esterne. Parliamo di una struttura di circa 410 metri quadrati progettata per garantire i più elevati standard in tema di comfort e sicurezza. Realizzata in legno con la tecnologia X-LAM risulta in CLASSE A4 per quanto riguarda il contenimento dei consumi energetici è dotata di un impianto fotovoltaico da 8,33 KWP. Innovativa anche sotto l’organizzazione degli spazi didattici è pensata affinché i bambini possano agevolmente usufruire, attraverso gli spazi per la distribuzione orizzontale, di tutti gli ambienti, nelle loro interazioni e articolazioni permettendo facilmente di usufruire delle zone all’aperto. La struttura è già predisposta per ospitare un sistema di videosorveglianza interna.

Nel prossimo bilancio dovremo trovare la copertura economica per la gestione di questo nuovo servizio educativo tanto atteso. Il servizio sarà destinato a 30 bambini e costerà circa 250.000€ l’anno. Una parte dei costi resterà comunque a carico delle famiglie e sarà definita solo al momento dell’aggiudicazione della gara per la concessione del servizio. Gara che potremo avviare solo dopo l’approvazione del bilancio. Pertanto contiamo che le iscrizioni, per il primo anno, non si apriranno prima di Giugno.

Questione cimiteri. All’emergenza e allo STOP del Sindaco Grando alle sepolture a Ladispoli, la soluzione trovata sinora, nel breve, è quella delle estumulazioni. Ma serve qualcosa in più. Si tornerà a parlare concretamente di quinto cimitero?

Avevamo già attivato una serie di iniziative per la gestione di una possibile emergenza, da una parte le estumulazioni ordinarie e straordinarie, dall’altra il noleggio di loculi prefabbricati che collocheremo all’interno del cimitero dei Vignali nell’area dedicata alle cappelle di famiglia.

Per cui la decisione del Sindaco di Ladispoli non ci coglie impreparati. Il project financing per la realizzazione del cimitero ha trovato un nuovo stop. Infatti nel secondo procedimento di gara l’azienda proponente è stata di nuovo esclusa in sede di apertura dell’offerta economica. L’impresa ha già fatto richiesta di accesso agli atti e avrà 30 giorni per ricorrere al TAR.

Perciò sarà necessario non solo agire sull’esigenze contingenti ma dovremo anche ripensare le modalità per la realizzazione del quinto cimitero. Per tale motivo in questi giorni siamo tornati ad analizzare le criticità legate al piccolo ampliamento del cimitero dei Vignali, dove, se la sovrintendenza confermasse la disponibilità accordata in precedenza, potremo realizzare altri 150 loculi.

Politica. Europee dietro l’angolo e diverse Regioni al voto, tra cui due, pesantissime da un punto di vista numerico, come Emilia Romagna e Piemonte. La Lega di Salvini si confermerà la schiacciasassi prevista dai sondaggi o crede in un risultato ad oggi, non così troppo scontato?

Non sono sicuro che la Lega confermerà i dati delle Regionali di Sardegna e Abruzzo come dicono i sondaggi di questi giorni. La Lega ha certamente sfruttato a proprio vantaggio l’esperienza di Governo ma cominciano a scoppiare le prime contraddizioni. Sarà interessante capire come reagiranno le realtà produttive del Nord, come verrà percepito il reddito di cittadinanza nel Centro Sud. Quota 100, flat-tax e Reddito di Cittadinanza porteranno a una manovra correttiva con conseguenze pesantissime in un Paese in recessione tecnica. La crisi di Governo sembra possa convenire ad entrambi.

Nicola Zingaretti vince, stravince, le Primarie del Partito Democratico ed è il nuovo Segretario Nazionale. A suo avviso, in che modo condurrà il doppio incarico Segretario PD – Presidente di Regione? Come cambia lo scenario politico nel centrosinistra?

Nicola è persona di grande esperienza ed è sempre stato capace di costruire organizzazioni amministrative in grado di viaggiare anche senza di lui. Certo questo è un momento delicato per l’uscita dal commissariamento della sanità, condizione essenziale per il rilancio del sistema sanitario. Sono certo che riuscirà ad essere una buona guida per il Partito Democratico ma anche un generoso punto di riferimento per il centrosinistra che in questi mesi dovrà capire se è in grado di gettare il cuore oltre l’ostacolo abbandonando vecchie divisioni e antiche logiche per rimettersi in discussione e ritornare in connessione sentimentale con il proprio popolo.

68 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
NotizieSport e Salute

L'ASD Volley Ladispoli ritira la squadra dal campionato di Serie B2

Notizie

Cerveteri, attivato servizio per allerta meteo

Notizie

Maltempo, innalzata l'allerta meteo

Notizie

Niente passaggio di proprietà, stop a sei scuolabus

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?