Città

Strage sulla Pontina: l’UGL chiede la messa in sicurezza e la Roma-Latina

L’autostrada apporterebbe notevoli benefici sia in termini di sicurezza che economici

Strage sulla Pontina: l’UGL chiede la messa in sicurezza e la Roma-Latina – ric. e pubb.

768 incidenti negli ultimi tre anni che hanno causato 25 morti e 1343 feriti.

È questo il tragico bilancio di quanto accaduto sulla Pontina, una vera e propria arteria killer, una strage che l’UGL Lazio da tempo chiede di fermare.

La campagna di sensibilizzazione del sindacato prende ancor più vigore di fronte a numeri così impressionanti.

Da parte dell’UGL Roma e Lazio e dell’UTL Latina arrivano gli appelli affinché si facciano tutti gli sforzi possibili per realizzare la Roma-Latina un’opera fondamentale quanto necessaria in un momento storico come quello attuale.

L’autostrada apporterebbe notevoli benefici sia in termini di sicurezza che economici: “La concretizzazione del progetto – spiega il Segretario dell’UGL Roma Ermenegildo Rossi – andrebbe a decongestionare il traffico verso e dalla Capitale ogni giorno sempre più pesante ed insopportabile per chi deve recarsi per motivi di lavoro o studio verso Roma e tornare la sera a casa.

Strage sulla Pontina: l’UGL chiede la messa in sicurezza e la Roma-Latina

Sforzi compiuti senza alcun tipo di sicurezza perché le strade sono dissestate e pericolose”.

L’UTL Latina sottolinea quelli che sarebbero i benefici economici per l’intero territorio pontino e laziale: “Centinaia di piccole e medie imprese e diverse importanti aziende – spiegano i responsabili Alberto Ordiseri e Ivan Vento – sono state costrette ad interrompere la propria attività a causa della carenza di infrastrutture.

La messa in sicurezza della Pontina e la realizzazione della Roma-Latina permetterebbe a molti di tornare ad investire sul territorio con beneficio immediato per le famiglie e per il lavoro”.

Sulla questione delle infrastrutture da tempo scommette il Segretario Regionale dell’UGL Lazio Armando Valiani: “La nostra campagna di sensibilizzazione va avanti – sottolinea – perché la riteniamo di grande valenza sociale.

Mettere fine alla mattanza sulla Pontina è compito di chi ha le responsabilità di assicurare la sicurezza agli automobilisti e ai cittadini in generale.

Alle istituzioni chiediamo di fare il massimo per venire incontro alle esigenze dei territori”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàOspiti

Assistenza domiciliare, Danese replica a Grando: "Piuttosto che usare toni sprezzanti ci incontri"

AttualitàCittà

Furti sui mezzi pubblici. Arrestata banda di borseggiatori

AttualitàCittàNotizie

Santa Marinella, terminata l'installazione dei photored di controllo: saranno attivi da lunedì 27 maggio

CittàNotizie

Ladispoli, venerdì il Centro di Arte e Cultura sarà chiuso per l'ultimo saluto a Luciano Colibazzi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista