fbpx
 
Cittàpolitica

Santa Marinella, approda in consiglio il piano di emergenza comunale

Approda in consiglio comunale la  delibera  relativa alla stesura definitiva del nuovo e aggiornato Piano di Emergenza Comunale.

La bozza definitiva  era stata già presentata mesi fa, dal sindaco Tidei e dall’assessore  Amanati e dal comandante della polizia locale Marinangeli ai rappresentanti della Protezione Civile, della Misericordia, del Nucleo Sommozzatori e  Cri. Il precedente elaborato ,adottato negli anni passati, andava aggiornato sulla base delle nuove normative di protezione civile nazionali. “Prevenire- ha ribadito Amanati – è l’unico vero sistema di cui disponiamo per mitigare il rischio, e contenere i danni, in caso di alluvioni, terremoti e trombe d’aria”.

Entrando nel dettaglio, il PEC è la progettazione e l’organizzazione di ogni attività e delle procedure che si devono adottare per affrontare un evento calamitoso. Si tratta di uno strumento indispensabile per organizzare le attività di intervento dell’intero apparato d’emergenza, da quello comunale a quello sovracomunale, dal volontariato alla popolazione.

La stesura del nuovo Piano d’Emergenza Comunale ha tenuto conto dei rischi esistenti sul territorio e delle variazioni degli scenari che si possono presentare in caso di calamità di varia entità- ha affermato il Sindaco Pietro Tidei

 “Nel PEC si tiene conto ad esempio dei pericoli di esondazione, delle frane, degli incendi boschivi che, dei sismi, delle perturbazioni climatiche e per ulteriore completezza è stato inserito anche  il verificarsi di un maremoto – ha dichiarato Amanati Il PEC viene redatto tenendo conto delle linee guida del Dipartimento m Nazionale e Regionale della Protezione Civile e deve essere periodicamente aggiornato e essere facilmente accessibile ai soccorsi anche esterni alla città. Il piano di protezione civile è, infatti, l’unico strumento destinato a regolare e organizzare,  non solo le azioni di prevenzione, ma anche quelle di  soccorso. Affinché sia realmente efficace però, deve essere ampiamente pubblicizzato, poiché è necessario che anche la popolazione, in caso di emergenza, sia informata su come comportarsi. Per questo motivo l’amministrazione  sta pensando di organizzare  delle giornate formative. 

Post correlati
CittàCronacaSport e Salute

Villa Bike School di Ladispoli: 3 ragazzi accedono al meeting nazionale

CittàCronacaNotizie

Donna cade in casa a Santa Marinella: soccorsa dai vigili del fuoco di Civitavecchia

CittàCronaca

Cerveteri: disinfestazione dalle zanzare e derattizzazione nell’intero territorio comunale

AttualitàCittàCulturaIstruzioneTecnologia

Ladispoli, tra mistero e realtà: ricostruito in 3D da Marco Mellace il complesso archeologico dell’età del bronzo scoperto a Piane di Vaccina

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.