fbpx
Notiziepolitica

Ladispoli, rimpasto in Giunta. Fuori Mollica ed Augello dentro Bitti. Rimodulate alcune deleghe

3 Condivisioni

Ardita lascia la Commissione urbanistica

Ladispoli, rimpasto in Giunta. Fuori Mollica ed Augello dentro Bitti. Rimodulate alcune deleghe

Dopo la delega alla Polizia locale l’assessore Amelia Mollica Graziano perde l’assessorato.

La decisione del sindaco Alessandro Grando è arrivata nella giornata di oggi. Con decreto, il primo cittadino ha ritirato l’incarico al suo assessore che,aveva mantenuto la delega al Personale e alla Mobilità. Al suo posto arriva Fiovo Bitti che andrà a ricoprire l’assessorato a Pubblica istruzione, servizi demografici e servizi informatici.

Cambiano in questo modo le deleghe dell’assessore Francesca Lazzeri, che perde la delega a servizi demografici e servizi informatici conservando le deleghe al commercio, alle attività produttive e alla comunicazione. Modifiche anche nella delega all’assessore Lucia Cordeschi che che perde quella alla scuola conferita a Bitti, e conserva quella ai servizi sociali e acquista quella all’Ufficio Europa. Mentre all’assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis è stata affidata anche la delega alla mobilità e ai trasporti. Ma quelle apportate alla Giunta non sono le uniche modifiche apportate alla maggioranza di centrodestra. Sempre nella giornata di oggi, il primo cittadino ha ritirato la delega al servizio di igiene urbana al consigliere Carmelo Augello, avocando a sé la delega stessa.

Lascia, invece, per sua decisione, la presidenza della Commissione Urbanistica il consigliere di Fratelli d’Italia, Giovanni Ardita.

«Da oggi – ha detto Ardita – lascio il mio incarico da presidente della commissione urbanistica del Comune di Ladispoli, in ragione del fatto che non sono stato informato della misteriosa trasformazione dell’ex Hotel Mexico e di quanto è accaduto nel terreno adiacente le “Poste” di via Caltagirone, nel quale stanno sorgendo diverse costruzioni. La mia scelta – ha proseguito il consigliere comunale – in effetti, è figlia di alcune mie considerazione che , alla luce dell’incarico che ricoprivo, ritengo siano legittime. Per questo non ho esitato a scegliere la via delle dimissioni dal mio incarico, del quale non sono state mai chiamato a sopraintendere, e questo mi ha obbligato ad assumere una posizione che rispecchia i miei principi ei valori della politica sana che piace a me».

3 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Cena, incontro sindaco-mamme: si va verso il trasferimento al Quartaccio

Notizie

Coronavirus, da domani via ai tamponi rapidi nelle scuole

Notizie

Nubifragio sul territorio, scarsa visibilità sulle strade principali

Notizie

Coronavirus 195 nuovi casi nel Lazio

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.