fbpx
Notizie

Ladispoli, piove dentro il Teatro Vannini

Gli spettacoli del fine settimana sono stati rimandati ad altra data per improvvisa inagibilità

Ladispoli, piove dentro il Teatro Vannini –

Gli spettacoli del fine settimana in programma al Teatro Marco Vannini saranno posticipati.

Ladispoli, piove dentro il Teatro Vannini

Piove infatti dentro la struttura di via Yvon de Begnac, l’unico teatro del territorio comunale, data la chiusura, ancora del Teatro Massimo Freccia sulla Settevene Palo.

Un problema che sarebbe dipeso da una grondaia malconcia che con le ultime piogge avrebbe creato infiltrazioni. Situazione che potrebbe causare seri problemi per lo svolgimento delle attività culturali in programma proprio questo fine settimana.

Domenica sarebbe infatti previsto, ad esempio, il concerto dell’orchestra Massimo Freccia, ma ora visto il problema all’interno del teatro, è tutto rimandato ad altra data per improvvisa inagibilità.

Gli interventi di riparazione potrebbero partire già dalla prossima settimana, ma per questo weekend il concerto Massimo Freccia e l’evento dedicato alla giornata contro la violenza sulle donne sarà spostato in altra location.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotizie

Nessun nuovo ospedale: dopo la bocciatura, la reazione della politica

Notizie

Coronavirus, nessun nuovo caso nella Asl Roma 4

CittàNotizie

Minimarket. Il TAR del Lazio boccia la delibera di Ladispoli: discriminatoria

Notizie

Agricoltura. Grido d’allarma: niente braccianti, anche stranieri, per colpa del COVID

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.