fbpx
 
CittàNotiziepolitica

La Fiadel diffida la società affidataria del servizio di raccolta rifiuti a Cerveteri

“In palese violazione di quanto previsto dal Contratto Nazionale di lavoro ha repentinamente modificato la turnazione dei lavoratori”

La Fiadel diffida la società affidataria del servizio di raccolta rifiuti a Cerveteri

“Nonostante la lunga serie di incontri volti a ricondurre le relazioni industriali verso la normalizzazione, veniamo a conoscenza dell’ennesima presa di posizione della parte datoriale senza alcun rispetto di quanto previsto nel CCNL applicato. In particolare abbiamo appreso che è stato apposto un Ordine di Servizio con cui viene modificato l’assetto organizzativo inserendo un nuovo turno di lavoro pomeridiano nonostante nell’ultimo incontro tenutosi il giorno 20 gennaio u.s. non si era fatto il minimo accenno”.

Lo scrive in una nota Luigi Palmacci, coordinatore Igiene Ambientale in una lettera inviata a Meridionale Servizi Ambientali Srl e al Sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci.

“Oltre a questo apprendiamo che – aggiunge – contrariamente a quanto comunicatoci nell’ultimo incontro, i mezzi non idonei al servizio perché non rispondenti a quanto previsto nel Capitolato di Appalto non dovevano essere utilizzati per il normale espletamento del servizio, cosa che nella realtà non è avventa perché già dal giorno successivo sono stati utilizzati, pur non essendo di competenza delle OO.SS. giudicare se i mezzi utilizzati corrispondano ai requisiti richiesti, presumiamo che questo repentino cambio nell’organizzazione sia dovuto alla carenza di mezzi idonei”.

“Nel caso in cui tale variazione sia stata richiesta dalla Stazione Appaltante, che ci legge in copia, saremmo stati disponibili ad un confronto per esaminare congiuntamente la problematica. Per quanto sopra esposto e alla luce delle ripetute azioni unilaterali dell’Azienda diffidiamo quest’ultima dall’applicazione di qualsiasi modifica che non sia stata preventivamente oggetto di esame congiunto con le OO.SS. così come previsto dall’art. 17 del CCNL FiseAssoambiente, e riteniamo quindi non applicabile l’ordine di servizio di cui sopra”.

“In attesa di Vostro celerissimo riscontro – chiosa la missiva – in assenza del quale riteniamo impossibile l’opera di ricostruzione un normale e corretto rapporto tra le parti, comunichiamo altresì che in difetto ci vedremo costretti nostro malgrado a interrompere le relazioni industriali”.

Post correlati
Cittàpolitica

"La maggioranza continua ad usare la pagina social del comune in modo inappropriato"

Notizie

Maltempo, nelle prossime ore previste forti piogge e vento

CittàCronaca

Roma, nascondigli nelle auto per spacciare la droga

Città

Cerveteri, posticipata la scadenza della prima rata Tarip 2022

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.