fbpx
CittàNotiziepolitica

Guido Rossi: “A Cerveteri un 2 giugno in tono minore”

Guido Rossi: “A Cerveteri un 2 giugno in tono minore” – Riceviamo e pubblichiamo:

A Cerveteri, in questi ultimi anni si è festeggiato di tutto, sono stati organizzati Convegni di ogni genere, effettuati i più disparati Festival, incontri, dibattiti, feste e non so quanto ancora.

Come tutti sanno domenica 2 Giugno, sarà una data importante per tutti gli Italiani, poichè in questo giorno si celebra la Festa della Repubblica, per ricordare quando nel 1946 con un referendum, gli Italiani scelsero la Repubblica come nuova forma di Stato. Questa ricorrenza viene celebrata con solenni manifestazioni. A Roma e in tutti i paesi d’Italia si tengono commemorazioni e celebrazioni ufficiali che rendono omaggio ai caduti e al sacrificio delle loro vite in difesa per la nostra libertà. Il Sindaco Pascucci ha deciso che una simile ricorrenza non merita, a differenza di tante altre da lui celebrate e pubblicizzate, una particolare attenzione e così a Cerveteri vi sarà solo una breve cerimonia presso il monumento dei caduti. Pascucci, finalmente, potrà godere del meritato riposo dopo le fatiche politiche che lo hanno visto impegnato, ormai da anni, nella corsa alle elezioni Europee e che hanno certificato una debacle evidente. Accantonato ‘il Pascucci’ e i suoi mancati sogni di gloria ricordiamo la storia di questa festività nazionale. A partire dal 1948, anno in cui è stata celebrata per la prima volta, ci sono stati diversi anni in cui non si è celebrato nulla. Nel 1963, per esempio, i festeggiamenti saltarono perché papa Giovanni XXIII era in punto di morte.

Guido Rossi: "A Cerveteri un 2 giugno in tono minore"
Guido Rossi: “A Cerveteri un 2 giugno in tono minore”

Successivamente, dal 1977, a causa della crisi economica che dilagava nel nostro paese e per limitare i costi dello Stato, il 2 Giugno non è stato più celebrato.

Tuttavia si è ricominciato a festeggiarlo, con tutte le cerimonie del caso e con grande soddisfazione degli Italiani,da 2001 per volere del presidente Carlo Azeglio Ciampi.

La parte più spettacolare della Festa della Repubblica è rappresentata dalla parata lungo i Fori Imperiali, a Roma, alla presenza delle massime cariche dello Stato. Manifestazione che ogni anno attira un numero elevato di visitatori e tiene inchiodati davanti alla tv milioni di italiani. Alla parata partecipano i rappresentanti di tutte le forze armate italiane, le forze di polizia della Repubblica, il Corpo dei Vigili del fuoco, la Protezione Civile e la Croce Rossa.

E’ in questa occasione che , oltre a ricordare la nascita della Repubblica e la sua Costituzione, il Capo dello Stato ricorda l’impegno e i risultati raggiunti nell’anno dagli uomini in divisa delle nostre FF.AA. coinvolte in operazioni di pace Internazionali e Nazionali. Essendo stato un “Soldato” colgo l’occasione per evidenziare il ruolo delle FF.AA. in questo momento, sia in Italia che in tanti Paesi del mondo. L’Italia è impegnata attualmente, in 41 missioni di cui 39 Internazionali in 24 Paesi in cui sono impiegati oltre 6.000 tra uomini e donne. Sono presenti in Libia, Somalia, Libano, Afghanistan, Iraq, Palestina Romania, Kosovo, Lettonia, Egitto ed altre sedi. Nella nostra Italia , quotidianamente oltre 7.000 persone sono impiegate nelle operazioni soprannominate “Strade sicure” in cui uomini e donne presidiano i punti nevralgici delle nostre città a difesa della incolumità nostra e dei tanti turisti. Non dimentichiamo infine, gli interventi in soccorso alle popolazioni del centro Italia dolorosamente colpite dai terremoti. Praticamente oltre 13.000 “Soldati” ogni giorno ci rappresentano in difesa della nostra democrazia e di quella di tanti altri paesi del mondo. Il 2 Giugno è il giorno di festa della Repubblica e della nostra società, della quale le Forze Armate sono state da sempre nobile espressione e caposaldo. Augurando a tutti un buon 2 Giugno , viva i nostri Soldati,viva la Repubblica

Guido Rossi

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notiziepolitica

Riva Destra, Prato: “Massima solidarietà a tutti i cittadini italiani colpiti dal maltempo”

AttualitàCittà

Cerveteri, scuola: online l’avviso per i contributi per la fornitura gratuita dei libri di testo

Notizie

Maltempo, Federbalneari litorale nord: “danni per oltre 1 milione di euro”

Notizie

Cerveteri, Divulgazione Scientifica: torna l’appuntamento con i Dinosauri

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?