fbpx
 
Notizie

Digitale Terrestre, a Santa Marinella prosegue la battaglia

Prosegue la raccolta firme per la “class action”. Alta l’attenzione del sindaco nei confronti di un problema molto sentito dalla cittadinanza

Digitale Terrestre, a Santa Marinella prosegue la battaglia –

Prosegue con grande successo la raccolta firme per la “class action” e non cala l’attenzione del Sindaco nei confronti di un problema molto sentito dalla cittadinanza, il segnale del digitale terrestre.

Digitale Terrestre, a Santa Marinella prosegue la battaglia
Digitale Terrestre, a Santa Marinella prosegue la battaglia

“E’ doveroso da parte mia – afferma il Sindaco – proseguire questa battaglia affinché venga tutelato il sacrosanto diritto di fruire di un servizio per il quale i cittadini pagano un canone annuo”

“Davvero inaudito – prosegue il Sindaco – che la Rai metta le mani in tasca ai cittadini pretendendo un canone annuale forzato, addirittura addebitato nella bolletta Enel, per un servizio che risulta inutilizzabile”.

“Per questo motivo quasi un anno fa ha avuto inizio questa battaglia, con l’invio delle lettere di protesta all’allora Ministro del Mise Luigi Di Maio, alla Rai e alla Direzione Territoriale del Mise div.XII”.

“Oggi, dopo il piccolo ma importante passo avanti effettuato qualche mese fa dove proprio il funzionario responsabile della direzione territoriale del MISE div.XII incaricava le proprie direzioni generali “di valutare eventuali iniziative al fine di risolvere le problematiche di cui all’oggetto, posto che il Comune di Santa Marinella non dispone di mezzi economici per sopportare i costi di fattibilità per l’ampliamento del segnale di ricezione dei programmi Tv”, voglio informare i cittadini che è già pronto un piano di azione nel quale è previsto un nuovo sollecito verso le istituzioni competenti e poi in caso di non risposta nel termine di trenta giorni sarà attenzionata l’AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e di infine nuovamente la RAI per richiamare i propri obblighi istituzionali e pubblici”.

“Nelle lettere verranno altresì evidenziate le gravi implicazioni del mancato segnale del digitale terrestre che si ripercuotono sia nel sociale soprattutto pensando a quelle fasce più deboli della popolazione: anziani, ammalati, persone sole che hanno la tv come unica finestra sul mondo e sia ai danni che comporta nel settore turistico, linfa vitale per il Comune di Santa Marinella”.

Post correlati
Notizie

Caso di scabbia a Cerveteri, la ASL Rm4: "Inviate alla scuola le indicazioni da seguire"

Notizie

Santa Marinella, al via lavori Via IV novembre e Via delle Colonie

CittàNotizie

San Valentino, regali perfetti per lei e per lui by Lo Scrigno Ladispoli

Notizie

Ladispoli, Sagra del Carciofo: pubblicate le modalità di partecipazione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.