fbpx
Notizie

Chiusure domenicali e festive dei negozi: si riaccende il dibattito

La proposta arriva dal ministro degli esteri Luigi Di Maio

Chiusure domenicali e festive dei negozi: si riaccende il dibattito –

Si riaccende il dibattito sulle chiusure domenicali e festive dei negozi.

A rilanciare la proposta il ministero degli Esteri Luigi Di Maio.

“Dopo il decreto dignità e il decreto riders – ha scritto Di Maio sui social – dobbiamo andare avanti come Governo nella tutela delle persone che lavorano, come nel caso delle partite Iva e dei lavoratori dipendenti degli esercizi commerciali che, a causa delle liberalizzazioni, sono sprofondati nella giungla degli orari di apertura e chiusura, cercando invano di battere i centri commerciali, rimanendo aperti 12 ore al giorno e 7 giorni su 7”

Una decisione quella delle aperture domenicali che aveva fatto molto discutere già a febbraio, quando a proporla era stato il precedente governo giallo-verde.

Per Confesercenti, Mauro Bussoni, “la regolamentazione delle aperture è solo uno degli strumenti” per cercare di riequilibrare la concorrenza nel settore.

“Gli orari sono un falso problema” ha detto Enrico Postacchini, membro di giunta Confcommercio con delega alle politiche commerciali.

Per Postacchini “se il problema – come riporta il Messaggero – è la qualità di vita dei lavoratori dipendenti, questi sono tutelati dal contratto perché hanno maggiorazione festiva e hanno il recupero”.

Per Postacchini il problema può riguardare invece le attività a conduzione familiare, i piccoli negozi, che “non hanno dipendenti e che si sentono obbligati a stare aperti per rimanere sul mercato”.

“Però – ha detto – non può valere la regola che siccome io non riesco a stare aperto, siamo tutti chiusi”.

Per Confcommercio insomma i problemi sono altri, come ad esempio quella di una “vera web tax” che vada a riqualificare le “attività reali”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Ladispoli, scassinata la serranda nella notte: irruzione sala slot

Notizie

Civitavecchia, bruciati 40 ettari di sterpaglie, macchia mediterranea e canneti

Notizie

Campo di Mare, stabilimenti ancora nella morsa della mareggiata

Notizie

Coronavirus, l'Oms: "Non c'è una pallottola d'argento e potrebbe non esserci mai"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.