AttualitàCittàCronacaNotizie

Cerveteri, si rinnova la tradizione della Rievocazione Storica del Venerdì Santo

222 Condivisioni

La condanna, la passione e la morte di Gesù in una suggestiva rappresentazione, curata come sempre da Pietro Longatti

Cerveteri, si rinnova la tradizione della Processione Storica del Venerdì Santo –

Tra i suggestivi vicoli del Centro Storico di Cerveteri, anche quest’anno come tradizione si rinnova la rappresentazione storica del Processo di Condanna, della Passione e della Morte di Gesù.

Una manifestazione entrata da oramai tanti anni nella cultura e nella storia di Cerveteri, che vede impegnato come sempre, con passione, amore e minuziosa cura di ogni dettaglio anche da un punto di vista organizzativo, Pietro Longatti, cittadino di Cerveteri, che con orgoglio e maestosità ogni Venerdì Santo interpreta il ruolo di Ponzio Pilato.

Pietro Longatti, durante la Via Crucis nei panni di Ponzio Pilato

Oltre 100 figuranti, sfilano con abiti di pregevole fattura, accompagnati da cavalli, bighe, giochi di luce, musiche ed effetti speciali, lungo le vie del paese ripercorrendo il calvario di Gesù fino al Monte Golgota dove sarà crocefisso.

Nata a Cerveteri negli anni ’60 su iniziativa della Parrocchia Santa Maria Maggiore, la rievocazione del Venerdì Santo ogni anno richiama migliaia di persone, provenienti da tutto il Litorale e non solo, che riempiono il Centro di Cerveteri per assistere a questa manifestazione davvero unica, attesa sempre con grande trepidazione anche dalla comunità cerveterana.

L’appuntamento, con la storica iniziativa organizzata dal Comitato del Venerdì Santo, è per il 19 aprile a partire dalle ore 21.00 in Piazza Aldo Moro.

222 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Cittàpolitica

Sagra del Carciofo, il PD Ladispoli: "Un format ormai collaudato"

CittàCronacaNotizie

Santa Marinella, la Casina Rosa sarà intitolata al giornalista Stefano Trincia

Notiziepolitica

Cerveteri, causa estumulazioni il 26 chiuso il cimitero vecchio

AttualitàCronacaNotizie

Collezione Berni, ritrovati dal Commissariato nuovo Casilino molti pezzi della collezione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista