fbpx
 
CittàCronaca

Cerveteri, sabato la manifestazione “Il Volo delle Farfalle”

Si terrà in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne”

di Giovanni Zucconi

È evidente che qualcosa ci stia sfuggendo di mano. I femminicidi in Italia occupano sempre più spesso le cronache. Siamo ormai arrivati a 106 dall’inizio dell’anno. Più di uno ogni tre giorni. Sono dati spaventosi, e che ci generano quotidianamente delle domande alle quali non riusciamo a dare una vera risposta. Senza considerare che, come dice la direttrice Ileana Aiese Cigliano, la responsabile del centro antiviolenza “Le Farfalle”, di Cerveteri, la proporzione tra il fenomeno reale della violenza sulle donne, e quello che appare dalle cronache, è di 1 a 100. C’è tutto un mondo sommerso che si fa fatica a fare emergere, e che va stroncato prima che alimenti violenze ancora più gravi.

Si parlerà di questi temi, sabato 25 prossimo alle ore 10:00, nella sala del Granarone di Cerveteri, nell’ambito della manifestazione “Il Volo delle Farfalle – Il Coraggio e la Speranza”. Il 25 novembre è anche la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne”.

Cerveteri, sabato la manifestazione “Il Volo delle Farfalle”
Cerveteri, sabato la manifestazione “Il Volo delle Farfalle”

Sarà una manifestazione, oltre che molto interessante e attuale, considerando il tema trattato, anche ricca di interventi alternati a momenti musicali.

L’assessora alle Politiche Sociali di Cerveteri, Francesca Badini, ci ha inviato una nota di introduzione alla manifestazione e alla “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne”, che volentieri pubblichiamo:

“Dal 1° gennaio 2023 ad oggi le vittime di omicidio <<di sesso femminile>> sono state 106 ed oltre 15.000 donne si sono rivolte ai CAV. Dopo l’assassinio di Giulia Cecchettin, nelle ultime ore un’altra donna è stata uccisa per mano del marito. Il 25 novembre ricorre come ogni anno la giornata internazionale contro la violenza sulle donne ma i numeri sono in continua crescita.

Non riduciamo tutti questi eventi ad una rassegna culturale ma troviamo lo stimolo per riflettere ed unire le forze. Non disperdiamoci, non distraiamoci e soprattutto non abbiamo paura di denunciare e chiedere aiuto. Quando si parla di violenza contro le donne faccio riferimento alla violenza di genere, un fenomeno che affligge la nostra società senza distinzioni geografiche e generazionali.

Violenza non è solo privare un essere umano della propria vita, non è solo uno schiaffo o un pugno, è ogni forma di potere o controllo che si può manifestare come un sopruso fisico, sessuale, psicologico, economico o di matrice religiosa per cui non sottovalutiamo certi comportamenti che potrebbero essere primi campanelli d’allarme.

Il messaggio che deve passare il 25 novembre è di speranza e coraggio perché con il giusto aiuto si può trovare la forza di tornare a volare libere come farfalle.”

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Una delegazione di Ladispoli in visita al complesso del Foro Italico

Città

Civitavecchia, le api al centro di un convegno sull'importanza della loro tutela per la biodiversità

Città

Marina di Cerveteri, domenica 16 giugno primo torneo di volley al Parco di Via Luni

Città

Fiumicino verso un trasporto pubblico sostenibile: accoglie tre nuovi bus elettrici

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.