fbpx
 
Uncategorized

Cerveteri, il consigliere Paolacci: “La Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura sta mobilitando tutta la frazione delle Due Casette”

Cerveteri, il consigliere Paolacci: “La Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura sta mobilitando tutta la frazione delle Due Casette”

Di Giovanni Zucconi

Abbiamo incontrato di nuovo il Consigliere del Comune di Cerveteri, Gianluca Paolacci. L’occasione è stata quella di avere qualche anticipazione sulla prossima Sagra del Melone che si svolgerà, nella frazione delle Due Casette, dal 21 al 23 luglio. Anzi, sulla Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura, come ci ha precisato Paolacci.

Poi, anche se non avevamo nessuna intenzione di parlare di politica cerveterana, da cosa nasce cosa, e qualche domanda ci è scappata. Con risposte direi significative.

Cerveteri, il consigliere Paolacci: "La Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura sta mobilitando tutta la frazione delle Due Casette"
Cerveteri, il consigliere Paolacci: “La Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura sta mobilitando tutta la frazione delle Due Casette”

Come è nata l’idea della Sagra del Melone?

“La Sagra del Melone nasce da un’idea che viene da lontano. L’ultima grande Sagra del Melone è stata fatta nel 1982. Quindi tutti noi che facciamo parte della Proloco delle Due Casette abbiamo bellissimi ricordi di quando qui, in quelle occasioni, la gente accorreva numerosa e riempiva ogni spazio. Abbiamo ricordi da bambini. Era tutto molto bello.”

E quindi avete deciso di far rivivere quei ricordi

“Si, l’abbiamo deciso tutti insieme. Praticamente all’unisono. La Sagra del Melone ce l’abbiamo tutti nel DNA. È una manifestazione a cui teniamo tantissimo, e abbiamo deciso di rifarla.”

Sarà simile alle vecchie edizioni?

“Sarà naturalmente una versione aggiornata. Una prima differenza è che non si svolgerà nella piazza delle Due Casette, come era una volta. Ma Giuseppe De Angelis, che fa parte del direttivo della Proloco, ci ha gentilmente messo a disposizione tre ettari del suo terreno.”

Avrete quindi più spazio per organizzare la Sagra

“Ne abbiamo bisogno. Perché oltre alla Sagra del Melone, abbiamo intenzione di fare anche una Fiera dell’Agricoltura. Noi vogliamo naturalmente organizzare una festa. Ma vogliamo anche cogliere l’occasione per rilanciare la nostra agricoltura, e tutta la nostra produzione. Per provare a creare una rete, abbiamo anche fatto un gemellaggio con Tolfa.”

State facendo le cose in grande

“Se ci confermano tutti, sarà un bellissimo evento. Apriremo il 21 luglio con un bel convegno. A cui parteciperanno diverse figure istituzionali locali, e i sindaci dei paesi circostanti.”

Ci può dare qualche anticipazione di quello che troveremo nella Sagra del Melone?

“Stiamo organizzando tutto mettendo al centro il prodotto locale. Sia dal punto di vista artigianale, che artistico ed enogastronomico. Quindi tutti gli stand avranno questa natura. Stiamo anche organizzando stand dimostrativi. Ci sarà, per esempio, uno stand del formaggio. Dove qualcuno porterà il latte e realizzerà il formaggio. O quello dove si farà vedere il ciclo di produzione della birra.”

Capisco che non sarà la solita sagra di paese

“Stiamo cercando di evitare le bancarelle riempitive. Puntiamo tutto sulla produzione locale. Ci tengo a dire che ci sarà anche una grande esposizione di mezzi agricoli. A cui parteciperanno le più grandi case produttrici del mondo, e i più grandi distributori. Saranno esposte anche alcune macchine agricole d’epoca.”

Questa sagra, avendo dei precedenti, avrà un nome e un numero?

“Stiamo cercando di risalire a quante effettivamente ce ne sono state in passato. Potremmo anche chiamarla “Prima Sagra del melone e Fiera dell’Agricoltura”, ma stiamo ancora decidendo.”

State assistendo alla partecipazione di tutta la frazione delle Due Casette alla preparazione di questo evento?

“La cosa bella è che sta partecipando tutta Due Casette. C’è tanto entusiasmo. Tante donne che si stanno occupando del punto ristoro. Che sarà presente per tutti i tre giorni della sagra. Tutti noi stiamo ormai lavorando a tempo pieno.”

Che artisti si esibiranno?

“Venerdì 21 ci sarà Martufello. Sabato sera ci sarà Emanuela Aureli, e la domenica 23 ci sarà Greg di Lillo e Greg.”

Le faccio una domanda provocatoria. Questa Sagra del Melone non assomiglia alla Fiera dei Saperi e dei Sapori?

“No, perché questa nasce da un altro sentimento. La nostra sagra nasce dal sentimento dell’agricoltore che ha voglia di rilanciare il proprio prodotto. Che ha voglia di rilanciare la propria terra. Questa è una festa che nasce dalla voglia di fare emergere una frazione. Nasce, se si può dire, da una voglia di rivalsa. Per fare capire che ci siamo, e che siamo importanti nel contesto del nostro Comune. Per ricordare che le campagne e le frazioni sono importanti quanto il centro, e viceversa. Lo dissi già in una sua precedente intervista: finche Cerveteri centro non ritiene che le frazioni siano parti integranti del territorio, e viceversa, non andremo lontano. Cerveteri e le frazioni devono crescere insieme. In modo unito.”

Quanto ha pesato il consigliere Paolacci nell’organizzazione di questo evento?

“Ci tengo a dirle che la Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura l’organizza la Proloco delle Due Casette. Io sono solo un po’ il portavoce. Non mi voglio attribuire meriti che non ci sono. Io ci ho messo il mio entusiasmo. Ma siamo un gruppo di amici che sta vivendo questa avventura con passione e con impegno. A partire dal nostro presidente, Massimo Pompa, che ringrazio infinitamente, che si è lanciato nell’organizzazione della sagra con l’entusiasmo e l’energia di un ventenne. Finita questa intervista, andremo tutti, a 35 gradi sotto il sole, a piantare i pali per creare un po’ d’ombra per la sagra.”

Quanto è presente la Politica nell’organizzazione di questa sagra?

“Quando abbiamo iniziato a parlare di organizzare, dopo tanto tempo, una Sagra del Melone alle Due Casette, abbiamo subito detto: lasciamo fuori la Politica. Perché la Politica, nell’accezione più negativa del termine, avrebbe finito per sporcare la bontà e la purezza di quello che la Proloco voleva realizzare. Quando entra la Politica, c’è sempre il franco tiratore. O il tiratore senza branco. In questa organizzazione Gianluca Paolacci è solo un membro del direttivo della Proloco. Non è un consigliere comunale.”

La Sagra del Melone sarà sicuramente un evento di successo. Ma non crede che a Cerveteri si stia un po’ confondendo l’organizzazione di eventi con un solido progetto turistico?

“Il turismo e l’evento li puoi legare. Ma è necessaria anche una progettazione e una programmazione. L’evento non deve essere fine a sé stesso. Perché abbiamo chiamato questo evento “Sagra del Melone e Fiera dell’Agricoltura”? Perché una fiera dell’agricoltura veniva fatta, negli ultimi anni, solo a Tarquinia. Con risultati sempre calanti. Ci siamo chiesti: “Perché non rilanciarla nel nostro territorio?”. Ed è proprio in questo modo che un evento crea anche turismo. A Cerveteri manca progettazione e programmazione. Dobbiamo cominciare a ragionare sul nostro futuro. Il passato è passato. Solo in questo modo costruiremo qualcosa.”

Lei sta dicendo cose che mi ha detto, in un’intervista, anche il consigliere Emanuele Vecchiotti. Quale è il vostro rapporto?

“Con Emanuele abbiamo punti in comune che nel tempo stanno crescendo. È un ragazzo molto intelligente. Mi piace il suo modo di pensare e di agire. Spesso ci sentiamo e ci confrontiamo. Veniamo dallo stesso punto di vista politico. Siamo fondamentalmente due socialisti. La differenza è che lui è più legato a una logica partitica. Cosa che io non condivido.”

C’è la possibilità che in futuro potrete lavorare su un progetto comune?

“Assolutamente sì. Non le nascondo che abbiamo anche delle idee da sviluppare. Se potranno nascere dei progetti in comune, ben vengano. Per quanto mi riguarda, io spalleggerò sempre chi ha voglia e capacità di fare. Questo è un punto fermo della mia vita politica.”

Post correlati
CuriositàUncategorized

Santa Marinella, al via il programma in biblioteca "Le Parole dei libri e degli autori"

ItaliaUncategorized

CGIL: appello del delegato Damiano Crocicchia “tenete i lavoratori fuori dai giochi di palazzo"

Uncategorized

Sanità, attivi i PUA nel distretto sociosanitario 4.3

CulturaUncategorized

Ladispoli, meeting day con le università all'istituto alberghiero

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.