fbpx
 
CittàNotizie

Cerveteri, da sabato parte la stagione balneare 2021

Firmata la delibera sindacale: tutte le regole previste per spiagge, stabilimenti e attività sul litorale

Cerveteri, da sabato parte la stagione balneare 2021 –

La stagione balneare ha ufficialmente inizio questo sabato, 1° maggio, e come già specificato dalla Regione Lazio, sta ora ai singoli comuni stabilire le modalità e i tempi per far partire le attività balneari.

Il Comune di Cerveteri ha emanato oggi la delibera necessaria per far partire la stagione, con tutte le regole del caso, soprattutto per quanto concerne le misure anti Covid-19.

Cerveteri si rifà alle delibere del 2020, pur sottolineando che il nuovo documento, sostituisce per efficacia tutti i precedenti emanati sulla materia.

Le date

Cerveteri sostanzialmente concede da subito la possibilità di riaprire agli esercenti, già da questo sabato, ma comunque, se vogliono avviare l’attività sugli arenili, i balneari dovranno farlo entro il 1° giugno.

La data di chiusura è prevista per il 30 settembre 2021, ma esistono possibilità di prorogare le attività ausiliarie fino al 31 ottobre, purché non si permetta la balneazione.

La balneazione dovrà essere garantita almeno dalle ore 9 del mattino alle 19:30.

La disposizione degli ombrelloni

Che siano in fila o a rombi, per il Comune l’importante è la distanza tra le persone, anche per la questione pandemica.

I titolari dovranno garantire almeno un’area disponibile di 10 metri quadrati ad ombrellone.

Il kitesurf

La delibera conferma tutte le disposizioni già emesse per praticare questo sport acquatico presso il corridoio tra “Il Quadrifoglio” e la foce dello Zambra.

La gestione dell’area è affidata all’Associazione Assobalneari di Marina di Cerveteri che provvederà, a titolo gratuito, all’allestimento e smantellamento dello stesso alla fine della stagione.

Il corridoio sarà delimitato e le associazioni che ne usufruiranno, a titolo gratuito, potranno posizionare solo tende “arabe”, cioè aperte su tutti i lati, per offrire un po’ d’ombra.

Tutte le strutture dovranno essere rimosse entro il 31 ottobre.

Le prescrizioni anti-Covid-19

Oltre alla distanza tra gli ombrelloni, dovrà essere garantita l’ordinata utilizzazione dell’arenile e la circolazione dei bagnanti sulla spiaggia.

Il documento prevede che si debba prendere la temperatura a chi vuole accedere alla spiaggia, respingendo coloro che hanno temperatura superiore ai 37,5°.

Questo limite è anche imposto, però, al personale degli stabilimenti che non possono lavorare se la loro temperatura è superiore.

Ai titolari è consigliato prediligere le prenotazioni per l’accesso agli stabilimenti.

La distanza tra sdraio, se non sono poste sotto un ombrellone, deve essere di almeno 1,5 metri.

Per quanto riguarda le attività di ristorazione, dovranno seguire le regole già note per bar e ristoranti in zona gialla, orari inclusi.

Nessun tipo di deroga in tal senso: dai DPI per personale e avventori, alle distanze di almeno un metro tra i clienti al bancone fino alle prenotazioni per i posti a sedere nei ristoranti e alle sanificazioni.

Purché si resti Zona Gialla

La delibera sindacale di Cerveteri parla chiaro: “Resta inteso che qualora venga modificato il colore della zona nella Regione Lazio, occorrerà ottemperare alle disposizioni nazionali, regionali e sanitarie, nonché alle ulteriori misure per contenere e contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Quindi la stagione balneare parte, ma se la Regione Lazio dovesse perdere il proprio status di regione gialla, si dovrà rispettare le nuove disposizioni.

Claudio Lippi

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Santa Marinella, in fiamme negozio di casalinghi in piazza

CittàSport e Salute

Trofeo di Ladispoli, sfida velocissima il 26 febbraio

AttualitàCittà

Discariche abusive, in periferia, a Ladispoli, colpa soprattutto da chi viene da fuori

AttualitàCittà

Allerta maremoto per il sisma in Turchia, a Cerveteri ProCiv e Polizia Locale operative sulla costa di Campo di Mare

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.