fbpx
 
CittàNotiziepolitica

Cerenova: centro anziani in via dei Luni pronto a riaprire, si cerca APS

L’amministrazione cerca APS che gestisca il centro anziani in Via dei Luni, la delegata Mensurati: “Il centro è un importante punto di aggregazione”

E’ stata pubblicata in questi giorni una delibera da parte dell’amministrazione di Cerveteri con cui viene reso noto che il Comune è alla ricerca di una APS (associazione di promozione sociale) che gestisca il centro anziani di Via dei Luni a Cerenova. La struttura tornerebbe ad essere un importante centro di aggregazione dopo la chiusura forzata degli anni scorsi. Vista la necessità di rendere fruibile questo spazio, l’affidamento è immediatamente eseguibile. La possibilità di partecipare al bando termina il 7 dicembre alle 12:00. La speranza è che gli uffici prendano subito in visione i progetti in modo da inaugurare il centro con una bella festa natalizia.

Cerenova: centro anziani in via dei Luni pronto a riaprire, si cerca APS

Per fare il punto della situazione, abbiamo raggiunto telefonicamente la delegata alle politiche della terza età, Arianna Mensurati. “Parliamo di un bando molto simile a quello pubblicato 2 anni fa e che purtroppo cadde nel vuoto. L’obiettivo è creare un centro anziani conforme alle linee regionali. I nuovi regolamenti prevedono che questi centro vengano gestiti da APS che si concentrino sull’organizzazione di attività per gli anziani. Questo tipo di spazio è ormai aperto anche ai giovani, non parliamo più dei luoghi dove l’anziano si mette a giocare a carte. Quello che vogliamo incentivare è l’invecchiamento attivo: attività culturali e chi più ne ha più ne metta. Quando 2 anni fa abbiamo affidato i centri di Cerveteri e Valcanneto, siamo stati il primo comune ad adottare le linee guida della Regione Lazio”.

Le motivazioni dietro la chiusura prolungata

“Il centro anziani di Marina di Cerveteri è stato chiuso con l’avvento del Covid a marzo 2020. Il dilagare della pandemia coincise con il decadimento dei comitati di gestione a maggio dello stesso anno. Proprio in quel periodo erano stati elaborati i nuovi regolamenti – spiega la Mensurati – e siamo andati incontro a questa nuova prassi.. A quel punto sarebbe stato inutile andare all’elezione dei nuovi comitati perché bisognava approvare il nuovo regolamento. Ci tengo a precisare che il centro non è chiuso per la tanto chiacchierata mancanza di agibilità, un problema che abbiamo già risolto. Infatti, la saletta dell’edificio è già utilizzata dalle associazioni.

“A novembre 2021 – continua la delegata – abbiamo approvato il nuovo regolamento e a dicembre siamo andati a gara. La manifestazione era rivolta a APS costituite e costituende, ma le APS che si sono proposte hanno fatto richiesta solo per Cerveteri capoluogo e Valcanneto. Dopo la stipula delle convenzioni, i centri hanno aperto a maggio del 2022. In tutto questo tempo, non ho fatto altro che cercare persone disponibili e capaci per creare un’APS”.

Giorgio Ripani

Post correlati
CittàCronaca

Andrea Ferlini, sabato le esequie del giovane di Valcanneto

Cittàpolitica

Protesta degli agricoltori, Gubetti: "Cerveteri al vostro fianco"

Cittàpolitica

Zito (PD Cerveteri): "Al fianco degli agricoltori per difendere il nostro futuro"

Attualitàpolitica

Cerveteri, i trattori "conquistano" il Granarone

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.