fbpx
 
Città

Centro Antiviolenza a Cerveteri, incontro tra Sindaco, FFOO e Asl

Questo pomeriggio l’incontro in Sala Giunta all’interno del Palazzo del Municipio

Centro Antiviolenza a Cerveteri, incontro tra Sindaco, FFOO e Asl –

“Un servizio rivolto a tutte le persone vittime di violenza. Fortemente voluto dal nostro Comune che dopo un lungo e importante iter è divenuto realtà: oggi abbiamo illustrato alle Forze dell’Ordine e alla Asl, le attività del Centro Antiviolenza, un servizio non soltanto di Cerveteri ma che sarà a disposizione di tutte le cittadine e cittadini del territorio e dei Comuni limitrofi. Abbiamo creduto e lavorato intensamente per questo servizio: sono sempre troppi i casi di violenza di genere che ancora oggi riempiono le pagine della cronaca nazionale. Volevamo garantire come Amministrazione comunale una risposta concreta e immediata. Sono certa che con il personale della cooperativa assegnataria, la BeFree, con l’impegno dei Servizi Sociali e la sempre attenta e costante presenza di tutte le Forze dell’Ordine, svolgeremo un ottimo lavoro e offriremo un servizio utile e valido alla cittadinanza”.

A dichiararlo è Elena Gubetti, Sindaco di Cerveteri, che questo pomeriggio in Sala Giunta, in un incontro da lei fortemente voluto al quale hanno preso parte le Forze dell’Ordine del territorio, la Asl Roma 4 e la Cooperativa BeFree, ha presentato le attività del neonato Centro Antiviolenza “Le Farfalle”, ufficialmente entrato in servizio nei giorni scorsi all’interno dei locali di Via dei Bastioni n.46.

Obiettivo dell’incontro, creare una rete fra tutti i soggetti che possono entrare in contatto con le vittime, così da poter fornire risposte immediate e concrete a chi ha bisogno di un aiuto.

La Cooperativa BeFree, nasce nel febbraio 2007, per volontà di un gruppo di operatrici con grande esperienza nell’accoglienza e nel sostegno a vittime di soprusi, abusi, maltrattamenti, traffico di esseri umani, violazioni dei diritti umani.

Il Centro, aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 15:00 ad eccezione del giovedì, che sarà operativo il pomeriggio dalle ore 12:00 alle ore 18:00, è stato realizzato dal Comune di Cerveteri grazie ad un finanziamento della Regione Lazio, che ha creduto nel progetto presentato dall’Amministrazione comunale. Oltre allo sportello, operativo 24 ore su 24 un numero di telefono. Chiamando o inviando un messaggio WhatsApp al 3669755274, le Donne in difficoltà potranno ricevere assistenza e aiuto. Attivo anche l’indirizzo e-mail [email protected] Lo sportello è collegato anche al numero nazionale contro la violenza sulle Donne 1522.

Post correlati
CittàCronaca

Era scomparso venerdì da Fiumicino: trovato oggi privo di vita

AttualitàCittà

Cerveteri, venerdì al Caffè Libreria il Rifugio degli Elfi la presentazione di "Storie de mai 'na gioia" di Giulia Faina

AttualitàCittà

“L’Arte di Donare”, a Sala Ruspoli una mostra di beneficienza per gli amici animali

CittàCultura

Ladispoli, mercoledì 5 aprile la presentazione del libro "Il secondo piano" di Ritanna Armeni

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.